Team

FOTO DI CRISTINA DI PAOLO ANTONIO

Martina Valentini Marinaz

Nata a Trieste e residente a Bologna, attrice dal 2009, si diploma presso la Scuola di Teatro dell’Emilia Romagna “Colli”. Partecipa al laboratorio espressivo permanente “Dopo di nuovo” diretto da A. Cortesi presso la Casa dei Risvegli Luca de Nigris. Ha avuto il privilegio di formarsi e di lavorare con diversi attori e registi quali Emanuele Montagna, Francesco Macedonio, Ariella Reggio, Alessandra Cortesi, Michele Cosentini, Silvana Strocchi, Giorgio Comaschi, Renzo Morselli, Salvatore Cardone, Danny Lemmo (membro onorario a vita dell’Actor’s Studio di New York), Nino Campisi, Angela Baviera, Guido e Piero Ferrarini. Si laurea alla facoltà di Lettere e Filosofia di Bologna nel corso di laurea DAMS (indirizzo teatro). Interpreta in spettacoli di genere diverso l’uno dall’altro. Qualche esempio: Marilyn, 5 agosto nel ruolo di Marilyn Monroe (di G. Scalise, regia di G. Liotta), De uxore cerdonis (piéce in latino medievale, regia di R. Morselli), Madame Clicot (testo e regia di Giorgio Comaschi), Madame de Sade (di Yukio Mishima, regia di P. Ferrarini), George Dandin (di Moliére, regia di M. Zacchigna), Ricorda con rabbia (di J. Osborne, regia di Angela Baviera), Morti ammazzati. Falcone, Borsellino e altri eroi (di E. Montagna), SLA – Un Calcio alla Malattia (di E. Montagna e A. Maioli), Fuori i secondi. Tiberio Mitri: professione pugile (di Enrico Luttmann, regia di Francesco Macedonio), Intervista a Giosuè Carducci (di Marco Poli, con Emanuele Montagna e Andrea Maioli), in numerosi spettacoli con il gruppo DOPO DI NUOVO diretto da A. Cortesi per la Casa dei Risvegli Luca De Nigris e molti altri. Nel 2012 fonda il marchio MVM ARTS, contenitore d’arte che si propone di portare in scena diverse discipline, quali il teatro, la musica, l’arte figurativa e la danza, producendo altresì spettacoli, mostre ed eventi artistici.

eloisa-mineccia

Eloisa Mineccia

Eloisa Mineccia nasce a Bologna il 13 ottobre 1984. Dopo
 aver ottenuto il diploma presso il liceo socio-psico-
pedagogico di Bologna, l’Istituto Laura Bassi, si iscrive
 all’Università presso la Facoltà di Lettere. Nel 2007 si
 unisce ad una compagnia teatrale amatoriale: il gruppo si
 propone di utilizzare il teatro e i suoi linguaggi come mezzo 
di aggregazione, come punto di ritrovo e d’incontro di realtà 
diverse per età, etnia, pensieri politici. Partendo da un 
canovaccio inedito prodotto dalle registe, tutti i partecipanti
 hanno modo di esprimere in scena la propria individualità. 
Conseguita la Laurea Triennale, si iscrive, sempre presso 
l’Alma Mater Studiorum, alla Laurea Magistrale di
 Italianistica. Durante questo periodo svolge un tirocinio presso l’Ufficio Stampa del dipartimento di musica e spettacolo del DAMS di Bologna, entrando in contatto con diverse realtà artistiche. A partire dal 2011 comincia una collaborazione col regista, nonché professore, Giuseppe Liotta della compagnia Trame Perdute. Si tratta di un progetto di grande intensità, un monologo tratto dal testo di Gregorio Scalise “Marilyn, 5 Agosto” ed interpretato dall’attrice Martina Marinaz Valentini: Eloisa qui affiancherà Liotta come aiuto regista e durante lo spettacolo anche nella gestione delle musiche; la collaborazione si protrarrà fino al 2014 portando lo spettacolo in varie piazze d’Italia e all’estero. Nel 2012 si laurea con una tesi dal titolo la letteratura in tavola. Dal 2014 diventa regista della lettura teatrale dell’evocativo testo “Anima senza confine” di Martina Valentini Marinaz, scrittrice ed attrice. Lo spettacolo ha fatto il suo debutto l’8 febbraio 2015 a Trieste, con Eloisa Mineccia come regista e tecnico luci. E’ stata aiuto regista, assistente alla produzione ed organizzatrice del progetto “Scene da parco della luna” (Bologna).